Demon Slayer

07 August 2020
Come spesso accade quando si tratta di espressioni artistiche, se un’opera di qualsiasi genere è valida il lavoro paga sempre, anche se non è detto lo faccia subito. È il caso di Demon Slayer, serie manga realizzata dalla talentuosa Koyoharu Gotoge, alla sua prima esperienza come mangaka, iniziato nel 2016 e terminato lo scorso maggio per un totale di 23 volumi. La svolta però è arrivata soltanto nell’aprile del 2019 quando lo studio Ufotable (noto per lavori come Fate/Zero, Fate/stay night o God Eater) ha deciso di realizzarne la serie animata e ciò ha fatto letteralmente esplodere le classifiche con Demon Slayer che ha battuto il record annuale di vendite detenuto da One Piece in soli sei mesi!
La storia è ambientata nel Giappone del periodo Taisho. Tajiro Kamado è il primogenito di una famiglia rimasta orfana del padre che vive tra le montagne. Il ragazzo si prende cura della madre e dei figli cercando di vendere carbone nei villaggi e si ferma sempre ad aiutare chi ha bisogno. Una sera, attardatosi per svolgere alcuni lavori, resta a dormire nella casa del vecchio Saburo, un uomo rimasto solo dopo aver perso la sua famiglia e che mette in guardia Tajiro dai demoni che si aggirano per il bosco. Tornato a casa scopre con orrore che la sua famiglia è stata trucidata e solo la sorella maggiore, Nezuko, è ancora viva ma ferita gravemente. Mentre Tajiro se la carica in spalla per andare in cerca di aiuto, la sorella si tramuta in un demone e lo attacca. Nello scontro interviene il misterioso spadaccino Giyu Tomioka il quale sostiene che Nezuko sia stata infettata dal sangue di un demone che l’ha tramutata in uno di loro e che debba essere uccisa. Tanjiro si ribella e riesce a risvegliare l’umanità sopita in Nezuko che, contro il suo istinto di demone, protegge il ragazzo. Sorpreso dalla situazione lo spadaccino invita Tanjiro a recarsi dal maestro Urokodaki Sakonji per diventare cacciatore di demoni e andare alla ricerca di un modo per far tornare umana la sorella.
Demon Slayer è a tutti gli effetti uno shonen molto classico con tutti gli elementi che richiede una serie mainstream. La struttura narrativa segue i canonici cicli in cui il protagonista si allena, combatte e sconfigge un nemico e diventa più forte, si allena di nuovo e sconfigge il nemico successivo, via via sino alla fine. Uno dei punti di forza del racconto è quello di essere molto diretto e asciutto in un’alternanza di momenti tranquilli a scontro all’ultimo sangue dove la tensione sale alle stelle. Tuttavia, ciò risulta essere anche uno dei punti forse più deboli poiché la mancanza di intrecci, sottotrame e anche lo sviluppo di alcuni personaggi secondari avrebbe di certo arricchito la narrazione di elementi importanti. Non è comunque da dimenticare che si tratta della prima serializzazione della Gotoge, qualche pecca di inesperienza è certamente da perdonare. Nella serie manga è infatti anche piuttosto marcato il cambiamento del tratto e dei disegni che diventa sempre più maturo e dettagliato dopo ogni capitolo, perdendo però alcune caratteristiche iniziali che forse lo rendevano un po’ meno “standard”.
Nella storia ho trovato anche qualche analogia e richiamo di un’altra serie piuttosto famosa sui demoni, ovvero Inuyasha, forse per il fatto di essere molto nota. Però il parallelismo tra la figura di Naraku e Muzan Kibutsuji è piuttosto evidente.
La versione anime ha avuto il pregio di migliorare alcuni dei difetti legati al chara design rendendolo più omogeneo e arricchisce la narrazione con le splendide animazioni realizzate dallo studio Ufotable sotto la sapiente regia di Haruo Sotozaki (Tales of Symphonya) che riesce a elevare il tutto a un altro livello con una fluidità e un dettaglio veramente eccezionali.
La colonna sonora inoltre è tassello non secondario con le bellissime musiche realizzate da GO Shiina e Yuki Kajiura che grazie a elementi folkloristici come koto, shamisen, tamburi e flauti ci immergono nel giappone Taisho (ricordando OST storiche come quelle di Naruto).
Per quanto riguarda l’Italia, Demon Slayer è stato uno dei cavalli di battaglia del 2019 di VVVVID, la piattaforma di streaming legale italiana, dove può essere visto e fruito gratuitamente. Grazie al successo avuto Demon Slayer è stato pubblicato in edizione home video da parte di DynIt con il primo blocco di episodi uscito poche settimane fa e il secondo che arriverà in autunno. Il tutto in attesa della seconda stagione che approderà in Giappone nel corso del prossimo anno e il film di animazione in autunno.
Lato manga invece la serializzazione è iniziata nell’Aprile del 2019 da parte di Star Comics che ha attualmente pubblicato 8 dei 23 volumi complessivi a un prezzo di 4,50€ cadauno.
Se cercate una bella serie mainstream che non si perda in troppi fronzoli, Demon Slayer fa decisamente al caso vostro.
Comments


You may be interested in...
  • Demon Slayer
    07 August 2020
    One of the most successful series of recent years which has grown in fame after an excellent Anime adaptation made by the studio Ufotable: Demon Slayer, the demon hunter
  • Shangri-la, the rebellion of nature
    20 July 2011
    In a future setting where the nature is back to dominate humanity take places Kuniko's story, a mix between modern age and ancient japanase legends.
  • And then Negima ends...
    29 February 2012
    Ken Akamatsu announces the end of adventures of child mage lasting almost a decade that will end with the 38th takobon.
  • The End of Evangelion
    28 November 2014
    The Evangelion manga ends, the history's Sadamoto personal point of view.
  • Your Name
    08 June 2018
    With the new box office record in japanese cinemas and the recognition by world critic, an analysis of the latest work by the director Makoto Shinkai.